Home
 
AVVISO D’ASTA TAGLIO BOSCO VOLTONE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 07 Novembre 2016 19:23

IL PRESIDENTE

In esecuzione della deliberazione del Consiglio d’Amministrazione n. 97 del 07/11/2016;

In attesa del rilascio dell’autorizzazione da parte dell’Amministrazione Provinciale di Viterbo;

RENDE NOTO

che il giorno 5 dicembre 2016 alle ore 17.00 presso la sede dell’Università Agraria di Blera sita in via Roma n. 3, nella sala delle adunanze, si terrà un’asta pubblica per la vendita del materiale legnoso ritraibile dal taglio del bosco ceduo quercino sito in agro del Comune di Blera nella località denominata “Voltone” e distinto in Catasto Terreni al foglio 36 Particelle 62,63,66 parte, della superficie di circa 10 ettari.

Il prezzo a base d’asta ammonta ad € 16.116,00 (eurosedicimilacentosedici/00) oltre IVA 10%, per complessivi € 17.727,60 (eurodiciassettemilasettecentoventisette/60).

All’importo a base d’asta dovranno aggiungersi le spese tecniche di progettazione, assegno, martellata, direzione lavori e collaudo, per un importo aggiuntivo di € 2.613,24 (euroduemilaseicentotredici/24) (compresa IVA e oneri) non soggetto ad aumento in sede di presentazione delle offerte.

L’asta sarà tenuta con il metodo di cui all’art. 73 lettera c) del Regolamento sulla Contabilità dello Stato, approvato con R.D. 23 maggio 1924, n. 827 e cioè per mezzo di offerte segrete in aumento da confrontarsi col prezzo base sopra indicato. Non saranno ammesse offerte in ribasso.

Ai sensi dell’art. 69 del R.D. 23.05.1924, n. 827 si procederà ad aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.

Le ditte che intendono partecipare alla gara dovranno far pervenire la propria offerta entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 02 dicembre 2016, in piego chiuso al seguente indirizzo:

Università Agraria di Blera

Via Roma n.3

01010 Blera (VT)

La domanda di partecipazione alla gara, redatta su carta semplice, dovrà essere spedita in plico chiuso a mezzo posta raccomandata A./R. del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, all’indirizzo sopra indicato.

Oltre il suddetto termine, perentorio, l’offerta non sarà accettata e non sarà più possibile la partecipazione all’asta. Oltre il termine succitato non resta valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva o aggiuntiva ad offerta precedente (art. 75 R.D. 827/1924).

Farà fede il timbro di protocollo in entrata dell’Ente o la ricevuta di avvenuto recapito dell’Agenzia di recapito incaricata.

L’Amministrazione è esente da responsabilità per il mancato o ritardato recapito del plico, qualunque sia la causa che lo abbia determinato.

Sul plico, idoneamente sigillato con ceralacca, timbrato e controfirmato sui lembi di chiusura, dovranno essere riportate le generalità e l’indirizzo del mittente, ed inoltre la dicitura “Asta pubblica per la vendita del materiale legnoso ritraibile dal taglio del bosco sito in Comune di Blera, località Voltone”.

Il plico deve contenere al suo interno due buste, a loro volta sigillate con ceralacca e timbrate e controfirmate sui lembi di chiusura. Entrambe le lettere dovranno recare l’intestazione del mittente, la dicitura suddetta relativa alla procedura di asta e, rispettivamente:

“Busta A - Documentazione” e “Busta B - Offerta economica”.

Nella “Busta A devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti:

1) Domanda di partecipazione alla gara “Asta pubblica per la vendita del materiale legnoso ritraibile dal taglio del bosco ceduo quercino sito in agro del Comune di Blera nella località denominata “Voltone”, di circa 10 ettari”, redatta in lingua italiana e sottoscritta dal legale rappresentante della Ditta concorrente. Nel caso di concorrente costituito da Associazione Temporanea o Consorzio non ancora costituito, la domanda deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiscono l’Associazione o Consorzio. Alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un valido documento di identità del sottoscrittore; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura;

2) Certificato di iscrizione come Ditta Boschiva alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, di data non anteriore a tre mesi da quella della gara. Nel caso si tratti di società regolarmente costituite, dal detto certificato dovrà risultare che esso è stato rilasciato in base ad atti depositati presso la Camera stessa e dovrà indicare la persona a cui spetta la legale rappresentanza sociale. Dovrà risultare dal certificato, altresì, che l’impresa boschiva non si trova in stato di liquidazione, fallimento, non ha presentato domanda di concordato e che non si sono verificati nel quinquennio anteriore alla data della gara procedure di fallimento, amministrazione controllata, concordato preventivo o liquidazione. Sono escluse dalla gare le Società di fatto. Tali informazioni possono essere fornite dalla Ditta anche tramite dichiarazione sostitutiva (autocertificazione resa ai sensi DPR 28/12/00 n° 445);

3) Un certificato rilasciato dal Coordinamento Provinciale del Corpo Forestale dello Stato del territorio nel quale l’impresa esercita l’attività, di data non anteriore a tre mesi a quella della gara, oppure una dichiarazione dello stesso tempo esplicitamente apposta in un precedente certificato, attestante la idoneità a concorrere all'esperimento d'asta per il lotto messo in vendita, ovvero dichiarazione sostitutiva (autocertificazione resa ai sensi DPR 28/12/00 n° 445);

4) Una dichiarazione resa dal titolare dell’impresa boschiva o dal legale rappresentante della società o ente cooperativo ai sensi dell’art. 38 c. 3 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 con la quale si attesti:

a) di essersi recato nel bosco ceduo sito in comune di Blera in località “Voltone”, di aver preso visione delle condizioni locali, di tutte le circostanze generali e particolari relativi al taglio ed all’utilizzazione, nonché del capitolato d’oneri depositato presso gli Uffici dell’Ente, e di accettare senza condizioni o riserva alcuna tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara e capitolato d’oneri, per cui ritiene congrua e remunerativa l’offerta che si accinge a fare;

b) di essere consapevole che la presente procedura di asta pubblica di vendita del materiale legnoso ritraibile è condizionata alla emanazione della autorizzazione al taglio da parte dei competenti uffici della Amministrazione Provinciale di Viterbo, e che pertanto la domanda di partecipazione alla procedura di gara non vincola in alcun modo l’Università Agraria di Blera nei confronti dei concorrenti né dell’aggiudicatario, né giuridicamente né economicamente. Pertanto, dichiara di nulla avere a che pretendere nei confronti dell’Università Agraria di Blera, qualora l’Amministrazione Provinciale di Viterbo, rilasciasse parere favorevole in tempo non utile all’avvio delle operazioni di utilizzazione forestale entro la presente stagione silvana (2016/2017) o nel caso in cui il medesimo Ente rilasciasse parere non favorevole. Nel caso in cui l’autorizzazione della Amministrazione Provinciale di Viterbo dovesse pervenire in tempo non utile all’avvio delle operazioni di utilizzazione forestale entro la presente stagione silvana (2016/2017), la Ditta potrà rinunciare alla aggiudicazione con comunicazione scritta da far arrivare al protocollo dell’Ente entro e non oltre i 10 giorni successivi alla convocazione per la sottoscrizione del contratto;

c) che nei confronti della ditta non è pendente procedimento per l’applicazione di una delle cause ostative previste dall’art. 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 e che comunque nei suoi confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative a reati che precludono la stipulazione di contratti pubblici;

d) l’elenco delle imprese (denominazione, ragione sociale e sede) rispetto alle quali si trova, ai sensi dell’articolo 2359 del codice civile, in situazione di controllo diretto o come controllante o come controllato; tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa;

e) che il titolare o il legale rappresentante ed il direttore tecnico non hanno riportato condanne e che l’impresa non ha in corso accertamenti da parte dell’Ispettorato Provinciale del lavoro, dell’USL e dell’INAIL per la violazione della vigente normativa in materia di collocamento, igiene del lavoro e prevenzione degli infortuni sul lavoro.

5) Una procura speciale nel caso che il concorrente partecipi alla gara a mezzo di un proprio incaricato. Tale procura, debitamente legalizzata ove occorra, dovrà essere unita in originale al verbale d’asta.

6) Certificato antimafia rilasciato dalla competente C.C.I.A.A. di data non anteriore a sei mesi da quella della gara, ovvero dichiarazione sostitutiva (autocertificazione resa ai sensi DPR 28/12/00 n° 445).

7) Certificato Generale Penale del casellario Giudiziale e dei carichi pendenti dei rappresentanti legali, di data non anteriore a sei mesi da quella della gara, ovvero dichiarazione sostitutiva (autocertificazione resa ai sensi DPR 28/12/00 n° 445).

8) Quietanza rilasciata dal tesoriere dell’Ente – Banca di Credito Cooperativo di Barbarano Romano – Agenzia di Blera comprovante l’effettuato deposito provvisorio di € 1.772,76 (€ millesettecentosettantadue/76) (compresa IVA e oneri) pari al 10% dell’importo a base d’asta. Tale deposito servirà a garanzia dell’offerta e della regolare sottoscrizione del contratto da parte della ditta aggiudicataria ed a pagare le spese di aggiudicazione, di contratto, di consegna, di martellata, di misurazione, di rilievi e di collaudo, diritti di segreteria ed altre, che sono tutte a totale carico dell’aggiudicatario. Se tale deposito provvisorio risultasse successivamente insufficiente, l’aggiudicatario sarà obbligato a completarlo entro il termine e nella misura indicata dall’Ente appaltante, mentre se risultasse in eccesso, l’Ente proprietario del bosco dovrà restituire all’aggiudicatario la rimanenza a collaudo avvenuto. Qualora il deposito non venisse integrato, il taglio e lo smacchio verranno sospesi e potrà procedersi alla rescissione del contratto secondo le modalità e con tutte le conseguenze ed incameramenti previsti dal capitolato d’oneri.

9) Dichiarazione di essere consapevole che, qualora risultasse aggiudicataria, a garanzia dell’esatta e corretta utilizzazione del bosco e degli obblighi tutti assunti con la sottoscrizione del contratto, la Ditta dovrà prestare polizza fideiussoria dell’importo pari alla somma di aggiudicazione eventualmente decurtata di anticipi resi all’atto della stipula del contratto. Nel caso di inadempienze contrattuali, l’Università Agraria di Blera avrà diritto di avvalersi di propria autorità della cauzione come sopra prestata e la parte acquirente dovrà reintegrarla nel termine che gli sarà prefisso qualora l’Università Agraria di Blera abbia dovuto, durante l’esecuzione del contratto, avvalersi in tutto o in parte di essa.

Nella “Busta  B” deve essere contenuto, a pena di esclusione, il seguente documento:

1) L’offerta, che dovrà essere redatta in lingua italiana su carta legale o resa legale, ed indicare l’aumento percentuale offerto rispetto al prezzo posto a base di gara. L’aumento dovrà essere indicato in cifre ed in lettere; in caso di discordanza prevale l’aumento percentuale indicato in lettere. Il modulo dovrà essere sottoscritto dal titolare o dal legale rappresentante dell’impresa e non può presentare correzioni o abrasioni che non siano espressamente confermate e sottoscritte.

Nella “Busta B” non devono essere inseriti altri documenti, a pena di esclusione; su tutti i lembi di chiusura sarà sigillata e controfirmata. L’anzidetta busta dovrà essere poi inserita, unitamente alla “Busta A” contenente la documentazione richiesta, in un plico.

PROCEDURA PER L’AGGIUDICAZIONE

Sono ammesse solo offerte in aumento e si procederà all’aggiudicazione della gara al concorrente che avrà presentato l’offerta più vantaggiosa ed il cui prezzo sia migliore o almeno pari a quello a base d’asta. Nel caso di offerte uguali si farà luogo all’aggiudicazione mediante sorteggio.

Sarà aggiudicata la gara anche in presenza di una sola offerta.

Determinerà l’esclusione dalla gara:

- la mancanza di uno dei documenti richiesti ai precedenti punti;

- il fatto che l’offerta contenente la percentuale di aumento non risulti sottoscritta o non risulti  chiusa in apposita busta debitamente firmata, timbrata e sigillata con ceralacca;

- il fatto che la documentazione, la domanda e le dichiarazioni  risultino incomplete o inesatte anche di un solo elemento ovvero la stessa  non risulti chiusa in apposito plico debitamente sigillato  con ceralacca, timbrato e controfirmato.

La Commissione preposta all’esperimento dell’asta pubblica sarà composta da n.3 (tre) membri e verrà costituita con successivo atto, decorsi i termini per la presentazione delle offerte.

Il presidente della gara si riserva la facoltà di non dar luogo alla gara stessa o di prorogarne la data, dandone comunicazione anche verbalmente ai concorrenti presenti, senza che gli stessi possano accampare alcuna pretesa al riguardo.

La seduta di gara può essere, altresì, sospesa ed aggiornata ad altra ora e ad altro giorno, senza che i concorrenti possano eccepire alcunché.

La ditta che risulterà aggiudicataria dell’appalto dovrà produrre prima della stipula del contratto i certificati per i quali in sede di gara, ha presentato dichiarazione sostitutiva.

La ditta aggiudicataria assume ogni onere per garantire l’osservanza delle vigenti disposizioni di legge in materia di sicurezza in fase di esecuzione dei lavori e prevenzione degli infortuni sul lavoro. L’Amministrazione appaltante rimane sollevata da ogni responsabilità in materia, restando in capo alla ditta ogni responsabilità in merito.

Sono a carico della ditta aggiudicataria le spese relative alla stipula del contratto di appalto.

La aggiudicazione resterà sospesa sino alla emanazione della autorizzazione da parte dei competenti uffici della Amministrazione Provinciale di Viterbo, ed avverrà comunque entro dieci giorni dalla acquisizione del medesimo da parte dell’Ente.

La stipula del contratto avverrà entro dieci giorni dalla formalizzazione della aggiudicazione della asta. Il pagamento del prezzo di aggiudicazione dovrà essere versato secondo le modalità di seguito riportate.

La consegna del lotto boschivo venduto deve avvenire entro venti giorni dalla registrazione del contratto, mediante apposito verbale da redigere col direttore dei lavori ed alla presenza di un rappresentante dell’Ente.

L’aggiudicatario dovrà pagare il prezzo di aggiudicazione in valuta legale al tesoriere dell’Ente appaltante mediante bonifico bancario, la cui ricevuta dovrà essere prodotta in sede di sottoscrizione del contratto;

Il taglio delle piante e lo sgombero del materiale legnoso e dei residui di lavorazione, dovranno essere terminati entro 24 mesi dalla data di consegna del lotto boschivo, salvo eventuali proroghe concesse a termini del Capitolato d’oneri.

Per quanto non detto si fa espresso richiamo alle disposizioni che regolano le aste pubbliche di cui al R.D. 23 maggio 1924, n. 827 ed al capitolato d’oneri.

Gli atti progettuali sono visionabili presso la sede dell’università Agraria di Blera, in Via Roma n.3, previo appuntamento telefonico contattando i seguenti numeri: 0761/479459, 3475755393. Il presente avviso d’asta è affisso all’Albo dell’Ente e può essere richiesto all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Il responsabile del procedimento è il Segretario dell’Ente, Dott. Giuliano Varchetta

IL PRESIDENTE

 

(Dott. Torelli Luca)

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Novembre 2016 21:04
 
Moduli Fida Pascolo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 14 Gennaio 2016 18:32

Al seguente link i moduli per la denuncia di bestiame  a fida pascolo o abbeveraggio

MODULI

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Gennaio 2016 18:37
 
Assunzioni a T.D. PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 26 Marzo 2011 14:30

Come richiedere di essere assunti a tempo determinato dall'Ente.

Leggi il manifesto al seguente link

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Febbraio 2016 07:11
 
La Graria - Il bollettino PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 07 Ottobre 2013 20:22

La Graria - Il Bollettino dell'Università Agraria di Blera.

Clicca sulla copertina per visualizzare/scaricare il bollettino in pdf (circa 14 Mb)

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Ottobre 2013 20:39
 
Delibere PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 26 Marzo 2011 13:45

Per accedere alle delibere, cliccare sul sottostante link

DELIBERE

Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Ottobre 2013 08:21
 
FAQ 1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 07 Luglio 2004 09:54

FAQ 1

Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Aprile 2011 15:48